Conoscere il vino fa bene alla salute

Questo il nome dato ad un progetto nato dalla collaborazione tra la Coldiretti – Città  del vino e il Ministero della Salute il 4 maggio 2005.

In occasione della giornata nazionale di educazione al consumo di alcool, indetta dal Ministero della Salute per dare il via ad una campagna di informazione per contrastare gli abusi di alcolici tra i giovani, la Coldiretti e Città  del Vino hanno organizzato una lezione speciale sulla degustazione del vino.

Alla lezione hanno preso parte molti giovani provenienti da diversi istituti superiori italiani. Gli insegnanti di questa lezione sopra le righe? Sommeliers professionisti, nutrizionisti ed esperti di vino.

Il messaggio che si intendeva trasmettere ai giovani prendeva le distanze dal proibizionismo e dai toni moralistici che spesso riescono solo ad ottenere effetti contrari a quelli desiderati.

Il vino nella società  moderna” – sostengono Coldiretti e Città  del Vino ” “è diventato un prodotto espressione di equilibrio e riflessione sul quale far leva per combattere gli abusi, anche perchè è culturalmente capace di attirare le nuove generazioni e di distoglierle dagli eccessi“.

Il concetto stesso di “degustazione vino” è contrario a quello di abuso: chi ama il vino sa che per apprezzarne tutte le qualità  occorre prima di tutto saper bere vino.

Un bicchiere di vino deve essere bevuto lentamente. Le caratteristiche del vino, il suo sapore, gli odori che sprigiona, il suo colore, meritano di essere apprezzate nella loro globalità .

Niente di più distante, dunque, dalla frenesia che contraddistingue aperitivi ed happy hours.

I giovani che oggi dedicano i loro fine settimana alla pratica del binge drinking, il bere sino ad ubriacarsi, venivano invitati ad un nuovo rapporto con l’ alcool.

Un invito che dovrebbe essere rinnovato ogni anno.

3 Responses to “Conoscere il vino fa bene alla salute”

  1. Il vino è una bevanda alcolica che rientra nella nostra tradizione e ha certamente un ottimo sapore, e se assunta saltuariamente non dà  problemi, ma attenti a dire che il vino fa bene!

    Come ogni bevanda alcolica IL VINO FA MALE. SEMPRE, in piccole quantità  provoca pochi danni, ma ciò non è equivalente a dire che fa bene.

    L’etanolo contenuto nel vino ha un effetto di depressione del sistema nervoso centrale e la somministrazione cronica causa sindromi neurologiche irreversibili, demenza, degenerazione del cervelletto e altre regioni encefaliche.

    L’alcol inoltre ha numerosi effetti acuti e cronici sull’apparato circolatorio. La perdita di calore provocata dalla sua assunzione associata a un effetto depressorio sui centri regolatori della temperatura a livello centrale, aumenta il rischio di morte per ipotermia.

    L’alcol provoca aritmie e deprime la contrattilità  del muscolo cardiaco, portando a lungo termine a una cardiomiopatia. Inoltre provoca aumento della pressione sanguigna che fa salire il rischio di infarto.

    L’alcol ha un effetto tossico sia acuto che cronico sul pancreas, ma i maggiori effetti tossici si osservano nel fegato.

    Infine sia l’esposizione acuta che cronica all’alcol provoca impotenza nell’uomo.

    Pertanto, a mio avviso, è sbagliato consigliare di assumere vino quotidianamente, come fosse una medicina.
    Grazie.

  2. Gentile Enrico,

    la ringraziamo per il suo commento. Esso ci consente di chiarire che il portale Bere Vino non ha alcuna intenzione di invitare gli utenti di Internet a fare abuso di bevande alcoliche.

    Lo abbiamo detto chiaramente nell’ articolo che presenta ai lettori la sezione del sito chiamata “Vino e Salute”:

    http://www.berevino.com/vino-salute/

    Qualora i nostri articoli fossero risultati fuorvianti o poco chiari nelle intenzioni, porgiamo le più sentite scuse a lei e a tutti i nostri lettori.

    L’ articolo da lei commentato parla di una iniziativa rivolta soprattutto ai giovani e promossa dal Ministero della Salute: la Giornata Nazionale per l’ Educazione al Consumo di Alcool.

    Il contenuto dell’ articolo non si contrappone di certo a quanto da lei affermato nel commento.

    Si intitola “Conoscere il vino…” e non “Bere quotidianamente il vino…”

    La invitiamo ad intervenire nuovamente qualora ritenesse opportuno aggiungere altro. I suoi chiarimenti saranno utili e graditi.

    Grazie ancora.

    Redazione BereVino

  3. non si spreca il vino!
    (guardate questo corto su youtube)
    http://www.youtube.com/watch?v=QTAFc7jyjpI
    ciao e grazie

Lascia un Commento